Prenota il tuo soggiorno in tutto il mondo in un click! #dormoqui

  • +15.000 hotel, b&b appartamenti
  • Tariffa più bassa garantita!
  • Prenoti online e paghi direttamente all'arrivo

Ti piace Bologna?

Visitare Bologna

 Consigli Utili

Bologna: Consigli utili per visitare al meglio la città di Bologna

Bologna è una città molto frenetica, al pari di altre grandi città come Roma e Milano, per cui avventurarsi per le vie cittadine con la propria auto è un po’ sconsigliato, soprattutto a chi non ama guidare tra traffico e semafori.

Arrivare a Bologna, sia con i mezzi pubblici, sia con un mezzo proprio è agevole, in quanto, vista la sua posizione strategica, è molto ben collegata con autostrade e ferrovie. Bologna è un po’ considerata un passaggio obbligato per mettere in collegamento il Nord con il Sud del Paese ed infatti alla stazione centrale sono migliaia ogni giorno i passeggeri che si possono contare.

Non a caso è tra le più grandi stazioni ferroviarie italiane sia per numeri di passeggeri annui, sia per numero di treni che transitano ogni giorno. Una volta scesi alla stazione centrale si potrà scegliere un bus oppure la metropolitana per raggiungere il centro, che comunque non è molto distante. Un mezzo molto comodo e che di solito piace molto ai turisti è il City Red Bus, presente ormai in tutte le principali città d’Italia.
Con questo bus rosso a due piani si potrà fare tutto il giro della città, decidendo di fermarsi ad ogni sosta per poter andare a visitare tutte le principali attrazioni di Bologna. Considerando che la città è per lo più pianeggiante, molti turisti decidono di noleggiare bici attraverso il servizio di bike sharing, potendo evitare un po’ il traffico cittadino e contemporaneamente strizzando l’occhio alla convenienza e all’ambiente.

Passeggiando tra le caratteristiche vie di Bologna non si può non cedere alla tentazione di qualche peccato di gola, considerando la ricca e gustosa cucina romagnola. In centro ci sono diverse trattorie dove poter gustare piatti tradizionali annaffiati da ottimo Sangiovese locale. Da non perdere i tortellini, le lasagne e gli eccellenti ragù che si accostano sia a pasta all’uovo, come le tagliatelle, sia a pasta secca, esaltata da questo condimento ricco e saporito. Nella cucina bolognese, come un po’ in genere in tutta quella romagnola, il maiale ha un posto d’onore, essendo apprezzato come secondo piatto, ma anche per condire i primi piatti.

Tra i salumi il più celebre è indubbiamente la mortadella, profumata e ottima come ripieno per i panini, valida alternativa al pranzo in trattoria, ancor più se gustati in uno dei tanti parchi pubblici della città. Visto che ci si trova in terra di romagna si consiglia di assaggiare anche la vera piadina romagnola, molto gustosa sia con salumi di maiale, sia con formaggi, ma anche dolce, con ripieno di nutella o marmellata. A proposito di dolci uno speciale che rappresenta le tradizioni bolognesi che vengono tramandate da secoli è il “panspeziale”, chiamato così in quanto nel Medioevo veniva preparato dagli speziali, ovvero dai farmacisti dell’epoca.

Nasceva da farina impastata con miele, frutta candita, mandorle, cioccolato fondente, burro, uvetta, pinoli, cannella e semi di anice e dopo tanti secoli ancora viene preparato sapientemente come all’epoca. Un ulteriore curiosità legata a questo dolce è il fatto che nel tempo i frati certosini si presero l’incarico di tramandare questa antica ricetta e alla fine il nome del dolce cambiò da “panspeziale” a “certosino”.