Prenota il tuo soggiorno in tutto il mondo in un click! #dormoqui

  • +15.000 hotel, b&b appartamenti
  • Tariffa più bassa garantita!
  • Prenoti online e paghi direttamente all'arrivo

Ti piace Venezia?

Venezia - Visitare Venezia in 3 giorni

 
 Visitare Venezia in 3 giorni

Venezia: Tour e itinerari

Altre Attrazioni

Considerando che Venezia è un città che si visita tranquillamente a piedi, in due o tre giorni si riusciranno ad apprezzare le bellezze architettoniche che questa suggestiva città cela in ogni angolo.

  • PRIMO GIORNO
    Il punto di partenza per la visita della città può essere Piazza San Marco, elegante e sontuosa piazza, autentico salotto cittadino. Qui si affacciano alcuni dei più importanti palazzi veneziani, tra cui la stupenda Basilica di San Marco ed il Palazzo Ducale. Sia la Basilica che il Palazzo Ducale meritano indubbiamente una visita, basta munirsi di un po’ di pazienza per fare la fila per entrare, soprattutto all’interno della Basilica.

    Anche il campanile è visitabile e prendendo un ascensore si potrà arrivare fino all’apice per godere di un panorama mozzafiato su Venezia da un’angolatura insolita. Sempre a pagamento e con la guida si può visitare anche la Torre dell’Orologio, di indubbio fascino. Da Piazza San Marco ci si può inoltrare in un dedalo di strette vie che quasi si trovano a livello dell’acqua e scoprire inaspettati scorci, magari approfittando per acquistare qualche oggetto tipico, come le caratteristiche maschere veneziane, simbolo del Carnevale tra i più famosi del mondo. La passeggiata potrà proseguire fino al Ponte di Rialto, sempre pieno di turisti e l’Isola di San Giorgio. Visitando le varie attrazioni segnalate si giungerà presto a sera, visto che le file per entrare sono sempre abbastanza lunghe. Se si cerca un locale per cena si consiglia una delle tipiche trattorie di Rialto, dove poter assaggiare qualche prodotto tipico veneziano.
  • SECONDO GIORNO
    Il secondo giorno sarebbe interessante andare alla scoperta di due carinissime isole della laguna, ovvero Murano e Burano, interessanti sia dal punto di vista architettonico sia per l’artigianato locale, incentrato sulla lavorazione del vetro e sulla produzione di merletti fatti a mano. Passeggiando con calma tra le caratteristiche vie e soffermandosi a guardare gli artigiani nelle varie lavorazioni, il tempo passerà in fretta, quindi la giornata, considerando anche gli spostamenti col vaporetto, trascorrerà alla scoperta di due graziosissime isole.

    Se dovesse avanzare un po’ di tempo si consiglia di visitare anche la piccola Isola di Torcello, che si trova proprio di fronte a Burano che oltretutto è una riserva naturale. Se non si è troppo stanchi la sera si potrebbe trascorrere qualche ora al Casinò, il più antico d’Europa. Per entrare è necessario essere vestiti adeguatamente, ovvero evitando jeans strappati o infradito, ma per il resto non è richiesto un abbigliamento eccessivamente formale. L’atmosfera che si respira al Casinò di Venezia è unica, per cui un paio d’ore immersi in questa realtà così affascinante potrebbero risultare molto piacevoli.
  • TERZO GIORNO
    Di solito buona parte di questa giornata è dedicata al viaggio di ritorno, ma in mattinata si potrebbe trovare ancora un po’ di tempo per vedere delle attrazioni “minori”, ma ugualmente interessanti, come i giardini Garibaldi, la Chiesa della Madonna dell’Orto, la Basilica di Santa Maria Gloriosa dei Frari, la Chiesa di San Francesco della Vigna e la Basilica di Santa Maria della Salute.