Guida turistica di Venezia, la città galleggiante

Da Piazza San Marco a ponte di Rialto: il meglio di Venezia scopri Venezia cosa e quando passare qualche giorno in una delle città più belle d'Italia

Venezia è una delle città italiane più conosciute al mondo ed ogni anno milioni e milioni di turisti decidono di visitare Venezia per le sue bellezze architettoniche e per la sua caratteristica di essere un’autentica città galleggiante.

Venezia: un po’ di storia …

I primi insediamenti in loco sarebbero molto antichi e si svilupparono sull’isola di Venezia. Ben presto il numero di abitanti aumentò ed anche il potere di Venezia crebbe con loro, infatti per più di un millennio rappresentò la capitale della Repubblica di Venezia, una delle 4 Repubbliche marinare, al tempo fulcro di scambi economici.

La Serenissima, così era conosciuta la Repubblica di Venezia, ebbe il potere per diversi secoli raggiungendo il massimo della sua espansione tra il XIII e il XVI secolo.

Fino al 1846 Venezia non aveva collegamenti con la terraferma, ma la si poteva raggiungere esclusivamente via mare; in quell’anno, in seguito alla rivoluzione industriale, fu conclusa la ferrovia che permise dei collegamenti molto più veloci con la terraferma.

Ad oggi, grazie al Ponte della Libertà, Venezia è agevolmente collegata con Mestre e quindi con il resto della terraferma, e ad oggi questo ponte, della lunghezza di 4 chilometri, rappresenta l’unica via d’accesso alla città tramite terra!

Se nei primi anni del 1900 il motore trainante dell’economia veneziana era il commercio ed i floridi scambi commerciali via mare, man mano si è andato affacciando un nuovo settore, ovvero il turismo, che ad oggi è divenuto uno dei più importanti motori dell’economia locale, insieme alle industrie dei poli di Marghera e Mestre.

Visitare Venezia

Ogni anno milioni di persone provenienti da tutto il mondo scelgono di visitare Venezia per le sue caratteristiche uniche (un consiglio che ti diamo è quello di prenotare un hotel in centro Venezia, vicino a Piazza San Marco sarà molto comodo poi poterla visitare), per le sue bellezze architettoniche di inestimabile valore artistico e storico, per il suo artigianato ancora vivo e richiestissimo e per le sue tradizioni, basti pensare al Carnevale veneziano, ricco di maschere che rimandano a qualche secolo indietro al periodo d’oro della Serenissima!

Venezia conta ben 150 canali ed oltre 400 ponti, peculiarità che la rendono unica nel mondo. Le varie zone della città prendono il nome di Sestieri e sono:

  • San Marco, in pieno centro storico,
  • San Polo,
  • Santa Croce,
  • Dorsoduro,
  • Castello e Cannaregio.

A Venezia anche le piazze e le vie hanno nomi singolari: le piazze si chiamano “campi” (o se sono piccole “campielli”) e le vie prendono il nome di “calle”.

Nonostante la presenza di una famosissima università “Cà Foscari”, gli abitanti di Venezia preferiscono parlare il dialetto, che nelle varie zone della laguna cambia sfumature.

La città di Venezia è strettamente collegata alla vita della laguna, quindi parlare di Venezia senza citare tutta la laguna che le ruota attorno non avrebbe senso. Una miriade di isole più o meno grandi e più o meno conosciute fanno parte del comune di Venezia e tra queste non si possono non citare le due principali, ovvero Murano e Burano, famose rispettivamente per la lavorazione del vetro e per i merletti.

Visitare Venezia significa scoprire una città a tutto tondo, dove secoli di storia si fondono per dare vita ad una città ricca culturalmente parlando, ma anche vivace, dove trascorrere vacanze spensierate, quasi immersi in una realtà surreale.

Il suo essere internazionale è anche testimoniato dall’ospitare ogni anno la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, consegnando il celebre Leon d’Oro al miglior film in gara. Durante questo evento si possono incrociare a passeggio per Venezia star del cinema mondiale; sicuramente è una manifestazione con una risonanza enorme in tutto il mondo dello spettacolo e non solo!

Consigli utili per visitare Venezia

La città di Venezia, più di ogni altra città italiana, è consigliabile visitarla a piedi, scoprendo i suggestivi canali, i campi e le calli. Se si arriva da lontano si può utilizzare il comodo scalo aereo dell’aeroporto Marco Polo, situato in località Venezia-Tessera, mentre per chi decide di sopraggiungere con il treno, risulterà molto agevole scendere alla stazione Santa Lucia, in posizione vicina al centro di Venezia.

Soggiornare in centro a Venezia è un utile consiglio che ti diamo per potere visitare in totale comodità Venezia. Qui abbiamo selezionato 9 hotel dove dormire a Venezia con caratteristiche e prezzi davvero interessanti.

L’isola di Venezia, che rappresenta la parte storica della città, è ben collegata con la terraferma attraverso il Ponte della Libertà, dove tra l’altro passa anche la linea ferroviaria sopra menzionata. Per chi non ama molto camminare si consiglia di avvalersi degli efficientissimi servizi pubblici via mare.

Ci sono motoscafibattellivaporetti ed addirittura anche “taxi acquatici” che portano i turisti in qualsiasi posto raggiungibile. Per tutti i mezzi pubblici è necessario munirsi di biglietto a terra, quindi attendere l’arrivo di un battello o di un vaporetto in uno dei tanti pontili attrezzati. Se invece si vuole optare per qualcosa di magico e suggestivo si consiglia di prendere la gondola, ma ovviamente si dovrà essere pronti a pagare un prezzo non proprio economico.

Venezia è famosa anche il per il fenomeno dell’acqua alta e se si va in visita alla città in un periodo particolarmente piovoso sarà bene organizzare la valigia anche in base a ciò. In tutta Piazza San Marco nei periodi maggiormente a rischio di acqua alta vengono sistemate delle passerelle alte fino ad un metro dove poter camminare senza bagnarsi eccessivamente.

In ogni caso sarà bene attrezzarsi con degli stivali in gomma o comunque con scarpe alte ed un po’ resistenti all’acqua. A parte qualche disagio, molti turisti amano anche questo imprevisto a Venezia, considerandolo parte integrante di un’esperienza unica che si può vivere solamente in una città così meravigliosa e particolare come la Serenissima.

Passeggiando per le calli veneziane non si potrà fare a meno di lasciarsi tentare dai profumi provenienti dalle trattorie e ristoranti sparsi in ogni angolo del centro storico. La cucina veneziane ha risentito di secoli di storia e di millenari traffici con l’oriente, infatti non è raro trovare in tavola prodotti tipici, quali il pesce della laguna o il riso, cucinati con svariate spezie tipiche dell’Asia.

Mare ed entroterra si fondono nei piatti veneziani, così si potrà ordinare un piatto di polenta accompagnato da gamberi di laguna fritti, chiamati schie. Nelle varie panetterie e pasticcerie si potranno assaggiare diversi tipi di biscotti secchi, tanto amati dai veneziani. Gli zaleti, i bussolai e i baicoli, sono tre tipi differenti di biscotti che si possono acquistare un po’ ovunque nelle panetterie veneziane.

Quando andare a Venezia

La città di Venezia viene visitata durante ogni periodo dell’anno, ma forse quello più sconsigliato è in inverno, quando le temperature sono piuttosto rigide e spesso la laguna è coperta da una fitta coltre di nebbia.

Inoltre in inverno la città è spesso spazzata dalla fredda bora che rende davvero poco piacevole una passeggiata per le vie.

La temperatura viene percepita ancora più fredda per via degli altissimi tassi di umidità, quindi sicuramente l’inverno non è un periodo consigliato per un’amena visita a Venezia.

A partire dal mese di febbraio, in concomitanza con l’inizio di uno dei carnevali più famosi del mondo, la città si popola di tantissimi turisti e questo è proprio uno dei periodi dell’anno in cui maggior è l’afflusso di gente in città.

Anche i prezzi degli hotel lievitano fortemente (se vai a Venezia per il carnevale ti consigliamo questi 9 hotel Top dove dormire) considerando questo un periodo di alta stagione, ma sicuramente ciò che viene offerto a Venezia durante il Carnevale è uno spettacolo unico che merita di essere visto almeno una volta.

Anche nel periodo primaverile Venezia vede la presenza di numerosi ospiti in città, anche se a volte il fenomeno dell’acqua alta, provocato dal mix di fattori quali il vento e la pressione atmosferica, fa innalzare i livelli dell’acqua della laguna anche di 1-2 metri, provocando allagamenti in gran parte del centro abitato. Tale fenomeno spesso si presenta anche in autunno, sempre per la concomitanza degli stessi fattori.

Uno degli eventi che attira maggiormente gente proveniente da tutto il mondo è la Biennale di Venezia, che dal 1895 promuove la cultura organizzando Festival Internazionali per il Teatro, per il mondo Cinematografico, per la Musica, per la Danza, per l’Architettura e per altre arti. In queste occasioni esperti dei vari settori e simpatizzanti si danno appuntamento ogni due anni, eccezion fatta per il Festival del Cinema di Venezia, che si svolge annualmente e si conclude con la consegna del Leon d’Oro, prestigioso riconoscimento assegnato dalla critica cinematografica.

Un altro evento che riscuote sempre molto successo è la Regata storica, che ripercorre con figuranti in costume e vogatori l’ingresso in città della Regina Caterina Cornaro, regnante di Cipro. Il corteo parte da San Marco, sfila lungo tutto il Canal Grande e poi ripercorre il tragitto a ritroso; a seguire si svolge la regata vera a propria, dove, divisi per categorie, si sfidano uomini, donne e ragazzi.

Altri utenti hanno letto anche:

Iscriviti alla Newsletter!

NewsLetter Alloggionline.comCiao!
Entra a far parte del nostro gruppo
Scrivi sotto la tua e-mail e riceverai anche tu direttamente nella tua casella di posta i racconti e i nostri consigli sugli hotel più particolari e strategici da prenotare in Italia e Europa.

Dove Dormire in Italia

Una accurata selezione degli hotel più strategici e singolari da prenotare nelle città più famose d'Italia

Dove Dormire in Europa

Last: Dove Dormire